mciparis17.18

Alla luce delle indicazioni raccolte in Comunità e ratificate dal Consiglio Pastorale,

il tema unitario del cammino Pastorale di questo anno è:

VIENI E VEDI* 

 

 

Domenica 

15 ottobre

 

 

ORARI SANTE MESSE         

SABATO (prefestiva domenicale):

-               Ore 18,30 Cripta St. Pierre de Chaillot31 Av. Marceau           

P. GIANNI

DOMENICA 

-               Ore 11 Cappella Sainte Famille, 46 rue de Montreuil             

P. GIANNI

-               Ore 17,30 Chiesa S. Pierre de Chaillot                               

P. GIANNI

Feriali(a partire da mercoledì 19)

-               Ore 7,45 Cappella de la Sainte Famille, 46 rue de Montreuil

è possibile confessarsi sempre prima e dopo le Sante Messe o per appuntamento con i sacerdoti

 

 

Appuntamenti

Venerdì- Sabato-Domenica 13-14-15 ottobre :

a Valpré (Lyon) ha luogo un importante CONVEGNO delle Missioni  Cattoliche Italiane di Francia dal tema: L’accompagnamento pastorale oggi delle comunità italiane di Francia. Anche noi parteciperemo con una rappresentanza

Domenica 15 ottobre:

Giornata Missionaria Mondiale

Mercoledì 18 ottobre: 

ore 20,30 INCONTRO DI PREGHIERA COMUNITARIO animato dal gruppo giovani (in Cappella St. Famille), 46 Rue de Montreuil

Giovedì 19 ottobre: 

ore 17,30 CATECHISMO Ragazzi Comunione e Cresima (in Cripta a Chaillot)

Venerdì 20 ottobre

ore 19 PROVE CORO di Montreuil (in Cappella St. Famille), 46 Rue de Montreuil

Sabato 21 ottobre:

ore 18 PROVE CORO di Chaillot (in Cappella St. Famille), 46 Rue de Montreuil

Domenica 22 ottobre:

ore 17,30 GIORNATA DELLA FAMIGLIA. Durante la Santa Messa e Rinnovo delle promesse matrimoniali di tutte le coppie (a chaillot); saluti e piccolo aperitivo al termine della Celebrazione

 

 

A servizio della comunità

*VIENI E VEDI  (dal Verbale del Consiglio Pastorale dell’8.10.2017)

… Si tratta di un percorso per un triennio: chiamarci – conoscerci -condividere.

La particolare conformazione della nostra comunità (parrocchia-missione) vede continui arrivi di fedeli (e allo stesso tempo diverse partenze). Assistiamo ad continuo rigenerarsi. Dovendosi occupare di questa porzione di popolo di Dio, il pastore e i fedeli che sono a servizio della comunità provano a leggere la realtà con uno sguardo di fede (questo è il compito della pastorale).

Da questo è emerso che a noi è chiesto di vivere il Vangelo in una comunità di nuovi arrivati, partenti e stanziali. Per rispondere a questo appello e permettere allo stesso Vangelo di incidere meglio nella vita dei fedeli che si avvicinano alla nostra comunità, le azioni (le iniziative), l’annuncio (la catechesi) e il celebrare (la liturgia) hanno bisogno di questa particolare attenzione e\o tensione che è la costruzione di una Comunità con queste caratteristiche.

Se ci pensiamo, questa situazione che può sembrare fisiologicamente precaria, è, invece, una straordinaria provvidenza, ad esempio, rispetto alle comunità che hanno le stesse facce per decenni o a quelle dalle stanche membra che si appoggiano sempre (e solo) sul si è sempre fatto così; quelle dove il nuovo deve adattarsi al vecchio che non schioda …

A grandi linee questa è la cornice. Allo stesso tempo il processo completo che prevede tre tappe (la conoscenza dei fedeli, l’incontro e la condivisione …) sono sì un punto di partenza e uno di arrivo ma sono anche un circolo che si rincorre continuamente … (non puoi dire al nuovo arrivato “benvenuto” …, e poi “ci conosceremo fra un anno, al secondo step” …). Ogni anno si approfondisce di più un aspetto della proposta ma si contemplano sempre anche gli altri 2.

Volendo dare spessore a questa traccia di fondo, nel Consiglio si suggerisce per il primo step, una sorta di slogan che si rifà proprio al detto del Vangelo: Maestro dove abiti? Venite e vedete! (Gv 1, 38) che coincide con la chiamata dei nuovi Apostoli, e per noi può esser l’invito all’apertura delle porte a chi arriva ed alla sensibilità verso le facce nuove, ma anche verso i vecchi, anche quelli un po’ tiepidi o distratti. Appunto:Vieni e vedi!

 

ATTIVITA DELLA MISSIONE

Catechesi

cammino di formazione cristiana in tema con il cammino pastorale della Comunità. Questanno: Atti degli Apostoli.

Una domenica al mese dopo la Santa Messa delle 17h30

Attività di volontariato

possibilità di servizio presso lAbrie di St. Bernard con i rifugiati. In sintonia con il carisma Scalabriniano che anima la Missione.

Una volta alla settimana

Collaborazione con il Servizio Vincenziano della Missione: visita ad ammalati, accompagnamento e assistenza a persone disagiate

Animazione e preghiera comunitaria

servizio di animazione ai giovanissimi della Missione, servizio di catechismo ai più piccoli, servizio di preparazione della preghiera comunitaria. 

Una volta al mese al mercoledì

Attività del Coro per animazione liturgica

partecipazione al canto ed alla preparazione delle Liturgie.

Alla domenica e nelle sante Messe. 

 

CATECHISMO BAMBINI E RAGAZZI

Iscrizioni aperte

Corsi di catechismo in preparazione alla prima comunione e alla cresima

(ogni giovedì 17,30-18,30 e Santa Messa al sabato ore 18,30)

Prime Comunioni sabato 2 giugno  Cresime domenica 3 giugno

PER I FIDANZATI

Iscrizioni aperte

Corso in preparazione al matrimonio

Prossimo corso: AUTUNNO 2017 oppure PRIMAVERA 2018

Il corso prevede 4 incontri ed ha luogo al sabato ore 15,30 a St. Pierre de Chaillot 

Provvedere sin dall'autunno al corso di cresima per quanti non sono ancora cresimati

CATECHESI PER ADULTI

in preparazione alla Cresima

Iscrizioni aperte

Prossime iscrizioni: AUTUNNO 2017

Gli incontri si svolgono una domenica al mese alle ore 16,00 a St. Pierre de Chaillot

Segreteria

Durante l'anno la segreteria osserverà il servizio

dal martedi al venerdi dalle ore 10 alle ore 13

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel. (+33) 01 43724930


 

L’amore prima di ogni cosa !

XXX  Domenica - Anno A   29 ottobre  2017

07XXXdomenicas

 

Mt 22, 34-40 Amerai il Signore tuo Dio e il tuo prossimo come te stesso.

 

I farisei vivevano per meditare la legge, per capirla, per interpretarla. Alcuni sono riusciti a capire Gesù Cristo che ha detto a uno di loro che non era lontano dal regno dei cieli (Mc 12,34). E un altro fariseo, Paolo di Tarso, riuscì ad essere l’apostolo dei gentili. Ma tanti tra di loro, al contrario, rifiutavano il giovane Rabbi di Nazareth, e lo hanno messo a morte sulla croce...

Interpretando la legge, i farisei ottenevano una casistica minuziosa che rendeva il giogo della legge insopportabile. Ed è per questo che non potevano capire Gesù che, secondo loro, infrangeva il riposo del sabato guarendo i malati il sabato, e anche dicendo che il Figlio dell’uomo era padrone del sabato e che questo giorno, così importante, era stato fatto per l’uomo, e non il contrario... (Mt 12,8; Mc 2,27).

Gesù disfa il repertorio molto complicato dei precetti, e lo riassume nell’amore di Dio e del prossimo sopra ogni cosa.

Egli considera che questo è il primo comandamento, da cui tutti gli altri derivano... Di fronte a queste parole non possiamo fare altro che rivedere la nostra condotta, riconoscere i nostri errori e proporci in modo concreto di vivere per amore, di morire per amore.

 

P.Gaetano c.s.

Rettore della Missione Cattolica Italiana di Parigi

 

 

 

Per tutte le informazioni consulta il sito - www.mciparis.fr

_______________________________________________________________________________________

N.B. Per gli avvisi parrocchiali vai a --> 

       Si ricorda che è possibile celebrare sante messe in suffragio dei vostri defunti. 
       Rivolgersi a: segreteria della missione